Biblioteca Santu Lussurgiu

Biblioteca Comunale “Grazia Deledda”

DESCRIZIONE

La Biblioteca Comunale “Grazia Deledda” è considerata un vero e proprio fiore all’occhiello.  Delle prime della regione, in vita quale Biblioteca Popolare Circolante sin dai primi del Novecento (possiede testi rari del 1817), divenuta Comunale dal 1956, radicata nella comunità, presenza indispensabile e importante per tutti, una risorsa irrinunciabile, un luogo accogliente dove chiunque può sentirsi ospite importante.

Oltre ad un notevole patrimonio librario di circa 14.000 volumi, offre servizi sempre all’avanguardia. Svolge quotidianamente la propria attività di servizio di pubblica lettura e informazione, e continua ad attuare ciò che dev’essere principalmente: agenzia informativa e luogo d’incontro.

Nella Biblioteca Grazia Deledda sono presenti varie sezioni di libri:

  • La sala umanistica, che contiene romanzi di narrativa e poesia, letteratura italiana, inglese, francese, americana, russa, spagnola e giapponese. Comprende, inoltre, l’emeroteca, dove sono presenti i vari quotidiani, settimanali e mensili sempre aggiornati e da poter consultare liberamente;
  • La sala ragazzi, in cui sono presenti libri di qualunque genere e per qualunque fascia di età, compresi “Nati per leggere” e “Cartonati” per i bambini di età da zero ai sei anni;
  • La sala sarda, contenente libri di narrativa scritti da autori sardi e libri su storia, geografia ed economia della Sardegna. E’ presente inoltre una specifica sezione di deposito, nella quale sono catalogati rari libri risalenti alla Biblioteca Circolante di un notevole valore storico;
  • La sala della mediateca e consultazione, in cui sono presenti i computer di mediateca e centro @ll-in e in cui si possono consultare dizionari di varie lingue e libri su scienze umanistiche, storia e geografia;
  • La sala conferenze, nella quale si possono trovare libri sulle religioni, sull’arte e libri in lingua straniera, in particolare inglese e rumeno, tutti rigorosamente catalogati e presenti nel Servizio Bibliotecario Nazionale e consultabile da tutti attraverso l’OPAC Sardegna.

La Biblioteca Comunale Grazia Deledda  è divenuta negli anni la piazza del sapere e in essa si costruiscono i futuri delle nuove generazioni.

La Biblioteca Comunale “Grazia Deledda” è co-artefice e naturale location di svariati progetti di alto spessore culturale, tra i quali:

– “La storia di un foglietto di carta”-  Progetto di sensibilizzazione alla raccolta differenziata, rivolto agli alunni della  scuola dell’Infanzia e Primaria, con all’interno laboratori di lettura espressiva;

  • “Autunno in Biblioteca” – giunto alla quarta edizione – rassegna letteraria di incontri con autori e reading;
  • “ Frores de Maiu” collocato all’interno del progetto nazionale “Il Maggio dei Libri” e giunto anch’esso alla quarta edizione, costituito da quattro originali appuntamenti letterari che coinvolgono il pubblico di ogni fascia di età.

Per questi motivi Santu Lussurgiu ha meritato il prestigioso riconoscimento di “Città che legge”,  qualifica “nazionale” nata da  un’iniziativa promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali dal Centro Libro Lettura (Cepell) d’intesa con l’Associazione Nazionale Comuni Italiani e di cui può fregiarsi assieme ad altri otto Comuni sardi.

La Biblioteca collabora incessantemente con tutte le Associazioni culturali presenti nel paese, tra cui (a titolo esemplificativo ma non esaustivo):

  • Conti…Amo: associazione che promuove la conoscenza, la valorizzazione e la fruizione delle realtà e delle potenzialità culturali, sociali ed enogastronomiche del paese. Da tale collaborazione sono nate diverse pubblicazioni librarie;
  • L’Università delle Tre Eta’: collaborazione che consente una fitta programmazione di attività e incontri.

È doveroso menzionare, inoltre, la continua cooperazione con le Scuole Locali e con s’Ufìziu de sa Limba Sarda- Isportellu Linguìsticu Comunale.